Cronache. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori

M. Nervo

Cronache. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori
novirus
PREZZO: LIBRO GRATUITO
DATA 18/01/2019
AUTORE M. Nervo
ISBN 9788867891689
DIMENSIONE DEL FILE 12,75 MB
FORMATO PDF EPUB FB2 TXT
LINGUA ITALIANO

Descrizione libro

Il progetto Degrado Urbano, nelle sue due accezioni del vandalismo grafico e dei ragni tessitori nei sottoportici del centro storico di Torino, affronta questi due temi, molto distanti tra loro ma entrambi legati ad uno stesso motivo di fondo: il degrado che causano in Torino.Il filo conduttore è stata la volontà di applicare la ricerca alla realtà torinese partendo da ricognizioni in situ mirate alla mappatura dei due fenomeni nel centro storico di Torino.Nella sezione sul vandalismo grafico, partendo dalla letteratura scientifica, si è avviato un percorso per lo studio sistematico degli effetti delle puliture su materiali lapidei di pregio. Il Centro ha valutato e confrontato diversi metodidi rimozione dei graffiti da materiali lapidei di pregio nel rispetto dell'integrità della superficie. Rispetto al tema dei ragni e delle relative tele nei sottoportici, è stato possibile sperimentare una nuova forma di acquisizione dei dati per stimare la densità di tele in una data superficie. La modellizzazione statistica ha permesso di identificare i principali fattori ecologici che guidano la proliferazione delle tele di Brigittea civica nei sottoportici di Torino. Ancora lontani da soluzioni attuabili, la ricerca si presenta tuttavia come un primo importante contributo alla comprensione di questo fenomeno.L'auspicio, al termine di questo progetto, è quello di poter trasferire i risultati di laboratorio ai casi reali per poter intervenire con azioni mirate alla rimozione di queste due problematiche, senza creare ulteriori danni alle superfici da preservare.

SPECIFICHE

Puoi leggere o scaricare un libro Cronache. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori i PDF, ePUB, MOBI formato su questo sito. Buon libro gratuito Cronache. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori.

...019 Il progetto Degrado Urbano, nelle sue due accezioni del vandalismo grafico e dei ragni tessitori nei sottoportici del centro storico di Torino, affronta questi due temi, molto distanti tra loro ma entrambi legati ad uno stesso motivo ... Da Venaria uno studio sulla conservazione degli edifici di ... ... ... Cronache. Vol. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori Nervo M. (cur.) Piccirillo A. (cur.) edizioni CELID collana Fuori collana , 2019 Il progetto Degrado Urbano, nelle sue due accezioni del vandalismo grafico e dei ragni tessitori nei sottoportici del centro storico di Torino, affronta questi due temi, molto distanti tra loro ma entrambi legati ad uno stesso motivo ... Progetto degrado urbano Vandalismo grafico e ragni tessitori. a cura di . Marco Nervo, Anna Piccirillo. ... Un progetto di Studioata / A project by Studioata. Giulia Giammarco, Giulia Mura, ... Richi Ferrero and il Gran Teatro Urbano ... Cronache. Vol. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo ... ... ... Progetto degrado urbano Vandalismo grafico e ragni tessitori. a cura di . Marco Nervo, Anna Piccirillo. ... Un progetto di Studioata / A project by Studioata. Giulia Giammarco, Giulia Mura, ... Richi Ferrero and il Gran Teatro Urbano Theatre, ... Cronache 9. Progetto degrado urbano Vandalismo grafico e ragni tessitori. a cura di . Marco Nervo, Anna Piccirillo. Defendente Ferrari a Lein ... 22 giugno 2018 / Toolbox Coworking / 5 CFP / cod. 30836 Il Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" propone una giornata dedicata ai risultati di "Degrado Urbano" progetto di ricerca nato per affrontare la questione del vandalismo grafico e dalla colonizzazione dei ragni tessitori. Cronache. Vol. 9: Progetto degrado urbano. Vandalismo grafico e ragni tessitori. Anna Piccirillo, Marco Nervo. CELID. Iren, protagonista della storia industriale italiana. Dal primo Novecento a oggi. Stefano Musso. CELID. Il monitoraggio dei Centri di Accog...