Una specie di solitudine. I diari

John Cheever

Una specie di solitudine. I diari
novirus
PREZZO: LIBRO GRATUITO
DATA 20/11/2012
AUTORE John Cheever
ISBN 9788807019265
DIMENSIONE DEL FILE 7,13 MB
FORMATO PDF EPUB FB2 TXT
LINGUA ITALIANO

Descrizione libro

John Cheever era un uomo pieno di contraddizioni: amava la moglie e i figli, ma si sentiva profondamente solo; amava le donne, ma amava anche gli uomini; si odiava perché aveva il vizio di bere, ma per gran parte della vita non riuscì a smettere; era un grande scrittore, ma la sua sensibilità era così pronunciata da limitarlo come persona. In queste pagine ci è data la possibilità di seguirlo in un dialogo serrato con se stesso, di starlo ad ascoltare mentre cerca di capire e registrare le infinite variazioni della luce e del suo intimo sentire. Qui la scrittura di Cheever è totalmente libera, folgorante, una fonte di infinita poesia e struggenti considerazioni sulla natura dell'amore, del sesso, del desiderio e della vita.

SPECIFICHE

Puoi leggere o scaricare un libro Una specie di solitudine. I diari i PDF, ePUB, MOBI formato su questo sito. Buon libro gratuito Una specie di solitudine. I diari.

...0.00€! Una specie di solitudine. I diari è un libro di John Cheever pubblicato da Feltrinelli nella collana Universale economica: acquista su IBS a 16 ... Scaricare Una specie di solitudine. I diari (Universale ... ... .90€! I diari di Cheever; editi in Italia con il titolo (nota bene: il titolo, non il sottotitolo) di "Una specie di solitudine". Titolo inutile e inopportuno, cioè dannoso; soprattutto perché crea questa associazione obbligata tra diario e solitudine, neanche Cheever fosse una patetica scolaretta alle prese con ansie romantiche e masturbatorie, e non uno dei più grandi scrittori americani ... I diari di Cheever; editi in Italia con il titolo (nota bene: il titolo, non il sottotitolo) di "Una specie di solitudine". Titolo inutile e inopport ... Una specie di solitudine. I diari - John Cheever - Libro ... ... ... I diari di Cheever; editi in Italia con il titolo (nota bene: il titolo, non il sottotitolo) di "Una specie di solitudine". Titolo inutile e inopportuno, cioè dannoso; soprattutto perché crea questa associazione obbligata tra diario e solitudine, neanche Cheever fosse una patetica scolaretta alle prese...