E nel silenzio ho sentito la notte

Francesco Merli

E nel silenzio ho sentito la notte
novirus
PREZZO: LIBRO GRATUITO
DATA 06/07/2018
AUTORE Francesco Merli
ISBN 9788833281155
DIMENSIONE DEL FILE 3,25 MB
FORMATO PDF EPUB FB2 TXT
LINGUA ITALIANO

Descrizione libro

Una raccolta di poesie che deriva da momenti di solitudine e, allo stesso tempo, in contatto con il mondo. Il tempo che fugge, l'amore perduto, trovato, riscoperto, la vita che non ammette risposte raffazzonate assieme alla certezza e al contempo caos del presente, la dolcezza e l'amarezza dei ricordi, la forza dei sogni e il fuoco ardente della speranza che non muore mai nei cuori dei più folli con il vivo augurio in un mondo migliore, al più presto, ridisegnato da persone migliori. Spesso dimentichiamo che quelle persone dalle quali ci si aspetta il cambiamento siamo proprio noi stessi.

SPECIFICHE

Puoi leggere o scaricare un libro E nel silenzio ho sentito la notte i PDF, ePUB, MOBI formato su questo sito. Buon libro gratuito E nel silenzio ho sentito la notte.

...sti lavori di insonorizzazione ma guardando le recensioni nessuno mi soddisfaceva poi ho trovato SILENZIO CASA e tutte recensioni positive, così ho voluto provare e devo dire che sembra di vivere in un altro condominio, finalmente non sento più nulla! Ho sentito delle note ... E nel silenzio ho sentito la notte: Francesco Merli ... ... . provenire da lontano. ma forse era l'eco. delle risate dei bambini. Ho visto una luce. brillare da lontano. ma forse era il riflesso. di un battito del cuore nel silenzio. Ho udito le parole. giungere alle mie orecchie da lassù. ma ora sono sicuro. eri tu, tra gli angeli, che mi parlavi. ATTIMI DI MERAVIGLIE in questo silenzio notturno. Ho visto morire o sentito che morirono, quanto amai o conobbi, ho v ... E nel silenzio ho sentito la notte - leggindipendente.com ... . di un battito del cuore nel silenzio. Ho udito le parole. giungere alle mie orecchie da lassù. ma ora sono sicuro. eri tu, tra gli angeli, che mi parlavi. ATTIMI DI MERAVIGLIE in questo silenzio notturno. Ho visto morire o sentito che morirono, quanto amai o conobbi, ho visto non saper più nulla di quelli che un po' andarono con me, e poco importa se fu un'ora o qualche parola; o un passeggio emotivo e muto, e il mondo oggi per me è un cimitero di notte, bianco e nero di tombe e alberi e di chiar di luna, Di notte, più del canto dei grilli, mi impressiona il silenzio di milioni di formiche che ascoltano. (Tudor Vasiliu) Di notte c'è un silenzio che non assomiglia a nessun altro silenzio, perché non è fatto soltanto del silenzio degli uomini e delle cose. E' un silenzio che viene da una lontananza indefinita, dalla profondità del mondo....