Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione

Rosalba Ientile

Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione
novirus
PREZZO: LIBRO GRATUITO
DATA 12/11/2013
AUTORE Rosalba Ientile
ISBN 9788876619663
DIMENSIONE DEL FILE 10,20 MB
FORMATO PDF EPUB FB2 TXT
LINGUA ITALIANO

Descrizione libro

La valutazione del rischio sismico sul patrimonio esistente è divenuta, con le Norme tecniche per le costruzioni, D.M. 14 gennaio 2008, passo obbligato del progetto di conservazione. Le Linee guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale del 23 luglio 2010, d'altra parte, rendono il compito più agevole, e la loro applicazione è un elemento fondamentale per la tutela dei documenti materiali, singoli edifici o contesti storici urbani. L'importanza di questo aspetto nello sviluppo della progettazione ai fini conservativi, per la protezione del patrimonio culturale dal rischio sismico, viene qui sottolineata attraverso la disamina di un caso, quello di Luserna in provincia di Torino, che può essere letto, allo stesso tempo, come specifico e generale. Riferimento, dunque, significativo, anche per il contributo di differenti ambiti disciplinari - il restauro, il consolidamento delle strutture, il rilievo, la geomatica -, tutti richiamati e concorrenti all'esplicazione dei princìpi espressi nelle Raccomandazioni su citate. Si propone un percorso di conoscenza, punto fondamentale per la scelta di interventi efficaci nel garantire gradi di sicurezza idonei alla vita di servizio, o a una nuova destinazione d'uso, di edifici di cui si vuole mantenere il più possibile l'autenticità materica e strutturale.

SPECIFICHE

Puoi leggere o scaricare un libro Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione i PDF, ePUB, MOBI formato su questo sito. Buon libro gratuito Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione.

... e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale con riferimento alle Norme tecniche per le costruzioni di cui al Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 14 gennaio 2008", si propone di specificare il percorso di conoscenza dei manufatti secondo una strategia di approfondimento progressivo delle informazioni ... Rischio sismico: la tutela del patrimonio architettonico ... ... ... Disposizioni in materia di tutela del patrimonio architettonico e mitigazione del rischio sismico: Siena, 21/09/2015 Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, nell'ambito delle attività di prevenzione del rischio sismico del patrimonio culturale, ha emanato la Circolare n. 26/2010 riguardante le "Linee Guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del ... - Rosalba Ientile, Monica Naretto, Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione, Celid, Torino 2013. - Maria Adriana Giusti, Monica Naretto (a cura di), Arte di Conservare / Conservare con ... Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso ... ... . 26/2010 riguardante le "Linee Guida per la valutazione e riduzione del rischio sismico del ... - Rosalba Ientile, Monica Naretto, Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione, Celid, Torino 2013. - Maria Adriana Giusti, Monica Naretto (a cura di), Arte di Conservare / Conservare con l'Arte. Castello, villa, villeggiature d'artisti a Rivara, ETS, Pisa 2014. La circolare del 30 aprile 2015, n. 15 reca al suo interno "Disposizioni in materia di tutela del patrimonio architettonico e mitigazione del rischio sismico" e punta al deliberato scopo di ... Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione. Rosalba Ientile, Monica Naretto edito da CELID. Libri-Brossura. Disponibile. Aggiungi ai desiderati - Rosalba Ientile, Monica Naretto, Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione, Celid, Torino 2013. - Maria Adriana Giusti, Monica Naretto (a cura di), Arte di Conservare / Conservare con l'Arte. Castello, villa, villeggiature d'artisti a Rivara, ETS, Pisa 2014 Il legislatore tecnico ha ritenuto opportuno emanare un D.P.C.M. del 9 febbraio 2011 dal tema molto mirato: "Valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale con riferimento ... Pochi tra i non addetti ai lavori sanno che quando si parla di rischio, sia esso sismico, vulcanico, idrogeologico, ecc., si intende un valore concreto e calcolabile. Esso, in particolare, è definito come il prodotto di tre fattori: la pericolosità, la vulnerabilità e l'esposizione. Rischio = Pericolosità × Vulnerabilità × Esposizione ... CELID Patrimonio architettonico e rischio sismico. Un percorso tra conoscenza e obiettivi di conservazione La valutazione del rischio sismico sul patrimonio esistente è divenuta, con le Norme tecniche per le costruzioni, D.M. 14 gennaio 2008, passo obbligato del progetto di conservazione. Le migliori offerte per Nuove Norme Tecniche Per Le Costruzione in Altri Libri sul primo comparatore italiano. Tutte le informazioni che cerchi in un unico sito di fiducia. Chi cerca, Trovaprezzi! Tra i paesi del bacino Mediterraneo l'Italia è uno dei paesi a maggiore rischio sismico. L'elevata sismicità scaturisce dalla particolare posizione geografica della penisola, situata nell'area in cui convergono la zolla africana e quella eurasiatica e di conseguenza sottoposta a forti spinte compressive. Thursday, May 5, 2016 Rischio sismico, prevenzione e restauro del patrimonio storico Relativamente di recente, ma solo dopo il ripetersi di terremoti devastanti, si è compreso che è necessario approcciare all'edificio in modo diverso sia in fase di prevenzione sia di riparazione del danno dell'evento sismico, studiando l'edificio globalmente per conoscerne il comportamento dell ... Premessa: • L'Italia possiede da sola gran parte del patrimonio artistico mondiale. • Attualmente il patrimonio si gestisce per lo più con misure di emergenza dopo essere giunti a condizioni di estremo degrado, condizione che si traduce spesso nella realizzazione di interventi irrispettosi del valore culturale del bene. •E' importante intervenire "correttamente" (il più ......